|  | 

Finanziamenti

Finanziamenti per innovatori in Toscana

Se state pensando di creare una start up innovativa nel campo di ICT e Fotonica, Chimica e nanotecnologie o comunque nei settori del commercio, del terziario, del manifatturiero, o se il vostro sogno è un Fab Lab, (laboratorio di condivisione attrezzato a funzionare come piattaforma di prototipazione tecnica per l’innovazione, l’invenzione e l’apprendimento) e siete residenti nella Regione Toscana, c’è un bando che vi aspetta e che vi permetterebbe di realizzare i vostri progetti. Parliamo del bando “Sostegno alla creazione di start-up innovative” che la Regione Toscana ha approvato e pubblicato con il decreto n. 4123 del 10 agosto 2015, nell’ambito del Por Creo Fesr 2014-2020 linea di azione 1.4.1.

La dotazione finanziaria

Il bando, ha una dotazione finanziaria di 4 milioni 324.300 euro e mette a disposizione finanziamenti a tasso zero e voucher (contributi in conto capitale del 100% della spesa ammessa) finalizzati all’acquisizione di servizi di consulenza e supporto all’innovazione .

Chi può presentare domanda

Per partecipare e presentare domanda, è necessario che siate micro e piccole imprese giovanili costituite nei due anni precedenti la domanda di finanziamento o anche persone fisiche che pensano di costituire l’impresa entro 6 mesi dalla concessione delle agevolazioni e che non abbiano un’età superiore a 40 anni al momento della costituzione dell’impresa medesima.
Per essere una “nuova impresa innovativa” e poter quindi partecipare al bando, l’impresa deve poter dimostrare, previa valutazione eseguita da un esperto, che in un futuro prossimo sarà in grado di produrre servizi o processi nuovi o migliorati rispetto al presente, che i costi di ricerca e sviluppo rappresentano almeno il 10% del totale dei costi di esercizio in almeno uno dei due anni precedenti la concessione dell’aiuto oppure, nel caso di di una start-up senza dati finanziari precedenti, nella revisione contabile dell’esercizio finanziario in corso come certificato da un revisore dei conti esterno.

Le imprese devono esercitare nel territorio della Toscana attività economica prevalente in uno dei seguenti Ateco Istat 2007:

  • Estrazione di minerali da cave e miniere


  • Attività manifatturiere, per le divisioni C10, C11 e C12 occorre che i prodotti trasformati e/o commercializzati negli impianti finanziati siano di provenienza diretta da produttori primari per una quota inferiore al 51% della quantità annua trasformata e commercializzata nell’impianto stesso


  • Fornitura di energia elettrica, gas, vapore e aria condizionata


  • Fornitura di acqua, reti fognarie, attività di gestione dei rifiuti e risanamento


  • Costruzioni


  • Commercio all’ingrosso e al dettaglio; riparazione di autoveicoli e motocicli


  • Trasporto e magazzinaggio


  • Attività dei servizi di alloggio e di ristorazione


  • Servizi di informazione e comunicazione


  • Attività professionali, scientifiche e tecniche


  • Noleggio, agenzie di viaggio, servizi di supporto alle imprese


  • Istruzione, limitatamente alla classe 85.52


  • Sanità e assistenza sociale, ad esclusione del gruppo 86.1


  • Attività artistiche, sportive, di intrattenimento e divertimento


  • Altre attività di servizi, ad esclusione della divisione 94

Come si partecipa al bando

Le domande devono essere compilate e presentate on line a partire dalle 9:00 del 15 ottobre,sul sito Toscanamuove. Il termine è determinato dall’esaurimento del plafond iniziale del bando, successivamente incrementato del 30%
Per conoscere tutti i dettagli per partecipare al bando (requisiti, documentazione da allegare alla domanda, durata e termini di realizzazione del progetto, ecc.) consultare il testo integrale del Bando.

Letture consigliate Articoli

LASCIA UN COMMENTO

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Nome *

Email *

Website

Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.

Formazione e lavoro sono il motore di una società attiva e propositiva. Perseguendo un principio di solidarietà, offriamo risposte reali alle vostre richieste.

Ufficio Stampa

Volete che si parli di voi, dei vostri progetti e prodotti?
Sapremo ascoltarvi e trovare le parole e i canali giusti per raggiungere il vostro target.

Conosciamo bene le dinamiche dei media e abbiamo rapporti consolidati con i principali gruppi editoriali.

Servizi:

* Individuazione mappa della notiziabilità e media strategy
* Redazione press kit e materiali redazionali
* Conferenze stampa, interviste, press tour
* Diffusione articoli e rassegna stampa
* Social media monitoring

Contattaci