|  | 

Lavorare all'estero

Italiani schiavi in Australia

Un visto temporaneo di “Vacanza lavoro” e tanti progetti, sogni, aspettative. Ma non tutte si realizzano e, a volte, la realtà mostra un viso diverso da quello che ci aspettava. Un programma tv australiano, “Four Corners” ha svelato l’odissea dei giovani italiani emigrati in Australia per lavorare e studiare: sfruttati come schiavi, con orari di lavoro che sfiorano le 11 ore, sono sottopagati e spesso vittime di abusi sessuali e ricatti  nelle farm, le aziende agricole dell’entroterra.

bigLa ragione dei soprusi

La ragione di tali soprusi é nella possibilità di ottenere il rinnovo del visto per il secondo anno, dal momento che invece viene concesso al massimo per 12 mesi a giovani tra i 18 e i 30 anni che devono dimostrare di aver lavorato per tre mesi nelle zone rurali del paese.

La denuncia

In un’intervista a riguardo Mariagela Stagnitti, presidente del Comitato italiani all’estero di Brisbane, ha raccontato che dei circa 15.000 giovani italiani in Australia, ha raccolto in un solo anno 250 segnalazioni sugli abusi e lo sfruttamento subiti (a volte i ragazzi, non hanno diritto neanche alle pause per andare in bagno). Nonostante i dati emersi, però, un fattore in particolare risulta allarmante, e cioè il fatto che pochissimi denunciano tali situazioni al Dipartimento per l’Immigrazione e, la ragione di tale atteggiamento, pare essere “l’abitudine, anche in Italia, a lavorare in condizioni di sfruttamento o a nero”.

La risposta del Governo

Dal canto suo, il Governo Australiano ha fatto sapere che sarà modificato il regolamento per il visto provvisorio “Vacanza lavoro”  e che la possibilità di rinnovo dello stesso per il secondo anno non dipenderà più dal volontariato svolto nelle  farm a raccogliere ortaggi.

Letture consigliate Articoli

LASCIA UN COMMENTO

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Nome *

Email *

Website

Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.

Formazione e lavoro sono il motore di una società attiva e propositiva. Perseguendo un principio di solidarietà, offriamo risposte reali alle vostre richieste.

Ufficio Stampa

Volete che si parli di voi, dei vostri progetti e prodotti?
Sapremo ascoltarvi e trovare le parole e i canali giusti per raggiungere il vostro target.

Conosciamo bene le dinamiche dei media e abbiamo rapporti consolidati con i principali gruppi editoriali.

Servizi:

* Individuazione mappa della notiziabilità e media strategy
* Redazione press kit e materiali redazionali
* Conferenze stampa, interviste, press tour
* Diffusione articoli e rassegna stampa
* Social media monitoring

Contattaci