|  | 

Finanziamenti

Tasso zero per le donne

I finanziamenti a tasso zero per le imprese di giovani e di donne sono una realtà: lo ha reso noto il Ministero dello Sviluppo Economico, tramite il sito ufficiale, pubblicando i termini di presentazione delle domande per l’accesso al finanziamento. Le nuove agevolazioni rappresentano un aggiornamento della misura Autoimprenditorialità (decreto legislativo 185/2000, Titolo I).

A chi si rivolge

Le cifre sono finalizzate ad investimenti produttivi per importi non superiori a 1.500.000,00 euro relativi alla produzione di beni nei settori industria, artigianato e trasformazione dei prodotti agricoli, fornitura di servizi alle imprese e alle persone, commercio di beni e servizi, turismo (inteso come attività finalizzate alla valorizzazione e alla fruizione del patrimonio culturale, ambientale e paesaggistico, nonché al miglioramento dei servizi per la ricettività e l’accoglienza) oppure innovazione sociale (intesa come produzione di beni e fornitura di servizi che creano nuove relazioni sociali ovvero soddisfano nuovi bisogni sociali, anche attraverso soluzioni innovative).

Lo stanziamento
Il fondo stanziato é pari a 50 milioni di euro, nello specifico:
La durata é di 8 anni e prevede un piano di ammortamento con rate semestrali conn scadenza il 31 maggio e il 30 novembre di ogni anno,
Il tasso é zero,
L’importo é calcolato non superiore al 75% della spesa ammissibile, le imprese devono garantire la restante copertura finanziaria.

Chi può aderire

  • Le imprese, che devono essere costituite in forma societaria da non più di 12 mesi alla data di presentazione della domanda (incluse le società cooperative) ed essere partecipate in prevalenza da donne o da giovani tra i 18 e i 35 anni, devono essere aziende di micro e piccola dimensione (consultare la classificazione contenuta nel decreto del Ministro delle attività produttive 18aprile 2005) 

  • Le persone fisiche a patto che costituiscano la società entro 45 giorni dall’ eventuale ammissione alle agevolazioni.

I requisiti

Tra i requisiti per l’accesso al finanziamento, le aziende devono essere:
regolarmente costituite e iscritte nel registro delle Imprese, essere nel pieno e libero esercizio dei propri diritti, non aver ricevuto e non rimborsato o depositato in conto bloccato aiuti individuati quali incompatibili dalla Commissione europea.

Domande di ammissione

Le domande devono essere presentate esclusivamente on line a partire dal prossimo 13 gennaio 2016, tramite il sito www.invitalia.it e saranno esaminate in base all’ordine di presentazione. Seguirà una valutazione di merito e un colloquio con gli esperti di Invitalia.

Scarica il pdf del il regolamento ministeriale:
pdfFinanziamenti giovani e donne

Letture consigliate Articoli

LASCIA UN COMMENTO

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Nome *

Email *

Website

Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.

Formazione e lavoro sono il motore di una società attiva e propositiva. Perseguendo un principio di solidarietà, offriamo risposte reali alle vostre richieste.

Ufficio Stampa

Volete che si parli di voi, dei vostri progetti e prodotti?
Sapremo ascoltarvi e trovare le parole e i canali giusti per raggiungere il vostro target.

Conosciamo bene le dinamiche dei media e abbiamo rapporti consolidati con i principali gruppi editoriali.

Servizi:

* Individuazione mappa della notiziabilità e media strategy
* Redazione press kit e materiali redazionali
* Conferenze stampa, interviste, press tour
* Diffusione articoli e rassegna stampa
* Social media monitoring

Contattaci